Senza categoria

Diritti umani, arrestato per aver scaricato una app

La notizia ha dell’incredibile. Quello che sta per concludersi è stato un “anno disastroso con aumento elevato delle violazioni dei diritti umani nel mondo”, sostiene Fausto Pocar, presidente dell’Istituto Internazionale di diritto umanitario”. Dal problema del trattamento delle donne in Arabia Saudita, ai morti nello Yemen, per arrivare alla più vicina Turchia.

La dura repressione seguita al colpo di Stato del 15 luglio scorso, ha qui innescato la dura repressione da parte di Erdogan con l’arresto di migliaia di persone senza accuse precise. Il caso più clamoroso è quello del giudice Onu Akay, arrestato per aver scaricato una app. Una app di messaggistica come tante. Contro il giudice Akay, nessuna accusa precisa.

“Chiedo la reazione dell’Unione Europea e dell’Italia per poter liberare mio papà”, è l’appello di Meric Akay, figlia del giudice, ospite il 13 dicembre scorso a Di Martedì. “Mio padre è in prigione, in una camerata con altre 20-30 persone. Non può leggere. Lo va a visitare mio fratello avvocato, dieci minuti a settimana. Ma nei primi cinque giorni non ha potuto parlare con nessuno”, aggiunge.

La app si chiama ByLock ed è usata, secondo gli accusati da migliaia di persone nel mondo. Secondo l’accusa, sarebbe invece il principale canale di comunicazione dei gulenisti. Per il giudice Akay, l’aggravante di essere “un uomo di cultura”- come sostiene la figlia – e di avere in libreria due libri di Gulen.

La speranza è, ovviamente, quella che la vicenda possa concludersi positivamente nel più breve tempo possibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.