Calcio

Roma-Barcellona, tutti in ginocchio da Sconcerti

Roma-Barcellona, Sconcerti l’aveva previsto?

Le teorie di Sconcerti. Una delle tante. Come quella sullo scudetto. Da quando i giornali si sono adattati al meccanismo del web, ci nutriamo di citazioni e frasi estrapolate dal loro contesto. Le frasi vengono estrapolate da ragionamenti articolati. Ne consegue che non ragioniamo più: prendiamo per buono tutto ciò che ci propina la rete; non abbiamo spirito critico, per dirla come dicono quelli bravi. Ne consegue che chi ragiona, o più semplicemente chi propone un ragionamento, viene frainteso o mal interpretato. Capita per discussioni serie, ma capita anche e soprattutto nel mondo dello sport e del calcio, in particolare.

La classica chiacchierata da bar sport si anima e si infiamma, quotidianamente, reggendosi su un unico solido fondamento: non esiste la controprova. Tutti si sentono autorizzati a dire qualsiasi cosa, senza timore di smentita alcuna. Regnano i se e i ma. Fino a quando non arrivano i fatti a scardinare ogni solida certezza dei filosofi del pallone. E lì arrivano quelli della fazione del “te l’avevo detto”.

La teoria di Sconcerti: Ronaldo panchinaro nella Juve

Quella storia secondo la quale Mario Sconcerti avrebbe detto che Cristiano Ronaldo, probabilmente, nella Juve farebbe panchina era inserita in un ragionamento appena più complesso. Si parlava di equilibri di squadra, di automatismi, che Allegri è riuscito a trovare nella Juve con Mandzukic sull’esterno. Automatismi che vanno oltre il valore dei singoli per esaltare le dinamiche di squadra, come successo ieri sera alla Roma. O Messi e compagni non sono più extraterrestri?

Quella di Sconcerti era una semplice iperbole giornalistica per spiegare questo tipo di approccio. E non la nuova teoria del secolo, subito smentita dai fatti clamorosi dell’andata dei quarti di finale di Champions.

Riprendetelo adesso, Sconcerti

Nell’ultima settimana siamo stati bombardati da post ed articoletti che riprendevano quella frase di Sconcerti. Oggi, dopo l’impresa della Roma contro il Barcellona, vorrei che i titolisti, gli amanti delle citazioni a sproposito, riprendessero quanto detto da Sconcerti – lo stesso della poco oculata teoria sulla Juve e CR7 – il 12 marzo scorso, prima della partita della Roma con lo Shaktar.

Sarebbe bello. Anche allora, l’attuale opinionista di RaiSport proponeva un ragionamento appena più complicato di una preposizione semplice.

Sconcerti, il 12 marzo, disse: “Penso che la Roma sia una squadra molto adatta alla Champions […] sbanda spesso ma quando trova l’onda positiva è una squadra travolgente”.

Potete leggere tutto qui.

Annunci

3 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...