Blog

BLOG | Diego Bianchi fa Propaganda Live ma anche…

Diego Bianchi fa Propaganda Live

Diego Bianchi fa Propaganda Live su La 7. Ma anche le foto con gli sconosciuti, tipo il sottoscritto. Vi racconto la mia esperienza di ieri, 29 maggio 2018. Una giornata che sembrava decisiva per la formazione del nuovo Governo. E che invece si è tradotto in un nulla di fatto. Non per me, che ho trovato gratificazione nell’incontro che mi appresto a descrivervi.

Sarà la sonnolenza, sarà la stanchezza che ne è la causa, ancora non riesco a crederci. Sono partito stamattina, direzione Roma, con una vocina fissa in testa: “Oggi, incontrerai Zoro“. L’avevo sperato mille volte o forse più. Ed il fatto che mi sarei potuto trovare in zona Quirinale nell’orario giusto non mi bastava a crederci di più, questa volta. Dopo un’oretta che osservavo il circo mediatico, ecco spuntare Zoro, proprio lui: arrivava dalla Sala stampa del Quirinale.

Propaganda Live in azione

L’ho visto scambiare qualche chiacchiera con alcuni suoi colleghi; l’ho visto scattare una foto con alcuni passanti; poi, l’ho visto raggiungere Pierfrancesco (quello di Termoli). Sono rimasto ad osservarli fino al punto di vedere quasi sfuggire la possibilità di avvicinarli: la mia indecisione, tra timidezza e rispetto dei ruoli: “Oh quelli sono della tv! E stanno lavorando”, mi dicevo. Ad un certo punto, è sembrata arrivare la parola fine: Pierfrancesco e Diego concordano: “Andiamoci in moto”. Penso: “Occasione persa”.

A venerdì, Diego!

E invece qualcosa dentro di me decide di rompere il velo di Maja – tra tv e realtà – ed il muro del silenzio – calato su piazza del Quirinale causa la mossa a sorpresa di Cottarelli per evitare i giornalisti: inizio a chiamare: “Diego, Diego, Diego!”. Manco fosse mio fratello! Mi avvicino con il braccio proteso – non so perché: “Ci facciamo una foto?”. E lui: “Certo!”. Fatto. Lo ringrazio e lui risponde: “Grazie a te!”. Riprende a smanettare con il cell: cerca ancora, probabilmente notizie su Cottarelli. Gli dico: “A venerdì!”. Lui alza lo sguardo e, dopo un attimo di perplessità, sorride. Persona squisita, Diego!

Diego_Bianchi_Zoro_Propaganda_Live.jpg

Io e Diego Bianchi (in arte Zoro), in Piazza del Quirinale

Annunci

6 risposte »

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.