Calcio

Inter-Napoli 1-0 | Spettacolo e vergogna, poi le corna

Inter-Napoli 1-0, l’incornata di Lautaro Martinez regala la vittoria agli uomini di Spalletti. Il Napoli chiude in 9. In 10 aveva sfiorato il vantaggio: miracolo di Asamoah su Zielinski.

Inter-Napoli la decide il protagonista inatteso. Reduce dagli ultimi scampoli di partite giochicchiate male, Lautaro Martinez entra e non tocca mai palla, fino al velo dell’altro subentrato Vecino. Poco prima, su un errore in impostazione di Skriniar, il Napoli – già in dieci – aveva avuto l’occasione più nitida della sua partita: ad Handanovic ormai battuto, Asamoah para con la coscia il tiro a colpo sicuro di Zielinski.

Un tempo per parte, poi la svolta

L’Inter domina nel primo tempo, ma non trova mai il vantaggio. Il Napoli soffre e fatica ad uscire. Icardi conferma il proprio momento di crescita: si abbassa, gioca spalle alla porta ed è sempre più parte integrante della manovra nerazzurra. Nella partita tecnicamente elevata dell’Inter, spicca l’ennesima grande prestazione di Joao Mario. Quando è in fiducia, e ora lo è, il portoghese è qualitativamente superiore. Peccato vada di rado alla conclusione in porta. Ma è un male diffuso nella rosa guidata da Spalletti.

I nerazzurri vanno all’intervallo con un pugno di mosche in mano. Al tardivo rientro in campo, l’Inter prova a continuare a fare la partita. Ma quando Borja Valero annaspa, viene fuori il Napoli. La squadra di Ancelotti viene fuori alla distanza ed inizia a macinare gioco. L’Inter, ora, fatica ad uscire dalla propria metà campo con la palla.

Al minuto 80, la svolta: Politano parte palla al piede ed innesca un duello con Koulibaly. Il difensore azzurro lo tocca, fallo e ammonizione. Forse innervosito dai vergognosi ululati di parte del pubblico di San Siro, il senegalese applaude la decisione dell’arbitro: espulso. Negli ultimi dieci minuti più recupero il Napoli perde le staffe. Dopo il gol del vantaggio dell’Inter, viene espulso anche Insigne: ha scalciato Keita.

Un tempo per parte, ma finisce 1-0. L’Inter ritrova i tre punti e, forse, anche lo smalto delle giornate migliori. Spalletti perde Brozovic – diffidato, è stato ammonito – ma in vista della trasferta di Empoli ritrova l’Inter e spera di poter riabbracciare anche Nainggolan.

La vergogna, oltre le corna del Toro

Il campo, stasera, ha offerto spettacolo. Peccato per l’infortunio di Hamsik: la sfida ha perso troppo presto uno dei suoi protagonisti. Peccato per l’espulsione di Koulibaly. Ma peccato, soprattutto, per gli ululati razzisti di alcuni individui che continuano a trovare posto e spazio negli stadi. Peccato per gli scontri prima del match: un tifoso del Napoli è stato accoltellato; un tifoso dell’Inter è stato investito e versa in gravi condizioni.

E pensare che è Natale. E pensare che sembrava un gran regalo il primo Boxing Day della Serie A. Se lo spettacolo sportivo ha saziato la voglia di tutti gli amanti del calcio e dello sport, quello offerto da questi individui è stato uno spettacolo vergognoso. È una vergogna condividere con costoro anche soltanto la specie animale.

(AGGIORNAMENTO: Gli accoltellati sono stati quattro in tutto, tutti a casa)

Annunci

Categorie:Calcio, Inter

Con tag:,,

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.