Curiosità

Alcol e attività sportiva, cosa dicono gli esperti?

Alcol e attività sportiva: molti credono di poter smaltire calorie e postumi di una serata alcolica facendo sport. Ecco cosa dicono gli esperti a riguardo.

Dopo una serata alcolica, c’è chi pensa di poter drenare via alcol e tossine in eccesso sudando e facendo attività fisica. Ma con l’orologio circadiano completamente sfasato e i postumi di cocktail, birra, vino, spumanti e digestivi vari, il corpo è in grado di sostenere l’attività fisica?

Se ci si allena in hangover le capacità sono molto ridotte. Come spiegato all’Huffington Post da Mark Leyshon dell’associazione benefica Alcohol Concern: “La prestazione dopo una bevuta è ben al di sotto alla media: la disidratazione peggiora con l’allenamento e le performance ne risentono”. Anche la stanchezza è maggiore perché i livelli di gluscosio nel sangue si abbassano e il ritmo cardiaco può essere accelerato a causa dello stress cui è sottoposto l’organismo.

Effetti dell’alcol sull’organismo

L’alcol influenza negativamente la prestazione sportiva soprattutto nelle attività di resistenza come la corsa ed il ciclismo.

L’alcol è un vasodilatatore periferico, il che significa che il sangue affluisce alla superficie e, nonostante la sensazione di calore (ricordate il goccino sulla neve?), in realtà crea problemi alla termoregolazione provocando spiacevoli conseguenze come aumento del battito cardiaco, sudorazione eccessiva, mal di stomaco, crampi.

L’alcol impedisce anche di bruciare calorie e grassi, perché il fegato è troppo impegnato a smaltire il bicchiere e non può occuparsi d’altro (e di conseguenze anche le energie svaniscono, limitando le prestazioni), come è possibile leggere su Sportoutdoor24.

L’alcol riduce inoltre livelli di testosterone limitando la sintesi proteica fino a 24 ore dopo il suo consumo, di conseguenza l’abuso di questa sostanza compromette l’incremento della massa muscolare.

Ha inoltre effetti sul sistema nervoso centrale, causando alterazioni nella contrazione muscolare, peggioramento dei riflessi, del tempo di reazione e delle capacità coordinative.

Insomma, l’alcoletilico, malgrado l’elevato valore energetico, non può essere considerato un nutriente, come spiega MyPersonalTrainer. L’alto contenuto calorico dell’alcol  è quindi soltanto uno dei tanti effetti negativi di questa sostanza. La sua azione altera infatti gran parte delle reazioni metaboliche che avvengono nel nostro organismo.

Alcol dopo l’attività sportiva?

Assumere alcol dopo l’attività sportiva è possibile. Ma occorre prestare la dovuta attenzione. Celebre è il terzo tempo del rugby. Prima di emularlo, è bene reidratarsi a dovere, e pure assumere proteine e carboidrati nella quantità giusta per permettere la ricostruzione cellulare dei tessuti muscolari. Dopodiché è possibile assumere più o meno 1 grammo di alcol per chilogrammo corporeo.

CALCOLA LE CALORIE DI UNA BEVANDA ALCOLICA

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.