Tele Visioni

La Compagnia del Cigno, una sinfonia perfetta (no spoiler)

La Compagnia del Cigno, la serie tv di Rai 1, è un prodotto eccezionale. Se non l’avete vista, siete in tempo per recuperare. E dovete recuperare.

La Compagna del Cigno merita, senza dubbio, di essere vista. Quello che ha saputo fondere insieme questa serie tv, pochi prodotti al mondo sono riusciti a fare. Questa serie tv tratta le tematiche e i sentimenti più disparati, senza forzatura alcuna.  La resa del tutto è armonica, come in una sinfonia.

Le storie dei protagonisti si intersecano, per motivi differenti, con l’amore per la musica. Ci sono le storie dei ragazzi de La Compagnia del Cigno e quelle dei loro familiari. Ci sono storie difficili; rapporti complicati; relazioni che si sono complicate. Ci sono passati difficili e ricordi con cui si fa fatica fare i conti.

La Compagnia del Cigno è senza buonismo

C’è la recente storia del nostro Paese, con le conseguenze del terremoto del centro Italia. Ci sono tematiche sociali attuali, come quella dell’omosessualità legata alla genitorialità. C’è da fare i conti con la tossicodipendenza: l’allontanamento di un figlio ed il difficile percorso per recuperare il rapporto genitore-figlio. C’è un matrimonio finito perché a volte l’amore finisce. C’è un amore che rischia di esplodere per la perdita prematura di una figlia. C’è la paura per una gravidanza inattesa.

E poi c’è il sentimento più importante: l’amicizia fra ragazze e ragazzi che condividono le stesse paure e la stessa passione per la musica. La crescita della loro amicizia diventa, di settimana in settimana, l’argine per le paure che ognuno di loro ha. Non c’è il buonismo che è solito permeare molti dei prodotti della prima rete Rai. E questa è già una notizia.

Un percorso di crescita collettivo

Di puntata in puntata, maturano le storie ed i protagonisti. Ed un po’ maturano anche la spettatrice e lo spettatore che si trovano davanti al piccolo schermo. La Compagnia del Cigno innesca un percorso di crescita dal quale nessuno riesce a sentirsi escluso. La varietà delle storie è estremamente coinvolgente. I sentimenti che si provano sono travolgenti.

Ecco, La Compagnia del Cigno vi trasporta in tunnel di emozioni, fra paure, sogni e speranze. Perché la vita a volte sa essere dura. Ma attraverso sentimenti come quello dell’amore e dell’amicizia tutto acquisisce un senso più alto. Questi due sentimenti sono le colonne sonore della vita e di questa serie tv. Senza di essi, la vita è senza audio.

La Compagnia del Cigno, cast e personaggi

I ragazzi della compagnia sono tutti veri allievi di conservatorio e sono quasi tutti esordienti: Matteo è interpretato da Leonardo Manzarotto, Barbara ha il volto di Fotinì Peluso e Domenico quello di Emanuele Misuraca mentre Sara è Hildegard De Stefano e Robbo ha le fattezze di Ario Nikolaus Sgroi. Sofia è interpretata da Chiara Pia Aurora, mentre Rosario è Francesco Tozz.

Fra gli altri protagonisti, spicca l’interpretazione di Alessio Boni, che veste i panni del terribile maestro Luca Marioni. La sua ex moglie, Irene Valeri, è interpretata dalla bellissima Anna ValleFrancesca Cavallin veste i panni di Miriam. Marco Bocci è il trasgressivo maestro Ruggero Fiore. Giorgio Pasotti è Luigi Turchi. Dino Abbrescia presta il suo volto a Roberto. Poi, vi sono i musicisti professionisti Rocco Tanica e Saturnino, che vestono rispettivamente i panni del maestro Sestieri e del maestro Ripa. La miniserie vanta anche l’apparizione straordinaria di Giovanna Mezzogiorno nelle vesti di Valeria Trani.

L’interpretazione di tutti i personaggi è estremamente realistica. Le vette drammatiche toccate da Alessio Boni sono irraggiungibili. La sua interpretazione rende amabile un personaggio che, apparentemente, non ha nulla di amabile. La resa è straordinaria.

La Compagnia del Cigno, le puntate della prima stagione

Se non le hai viste, puoi guardare le puntate de la prima stagione de La Compagnia del Cigno qui.

Annunci

2 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.