Politica

Cosa chiedono i pastori sardi

Cosa chiedono i pastori sardi? La protesta in Sardegna continua. Sabato 16 febbraio si preannuncia come un’altra giornata calda.

La protesta dei pastori sardi è arrivata, negli ultimi giorni, sotto la luce dei media nazionali. Ma è una protesta che va avanti da anni. Si tratta di una protesta rimasta inascoltata per molto, troppo tempo. La quasi totalità della popolazione sarda ha attività commerciali legate direttamente o indirettamente al mondo dell’allevamento e della pastorizia.

Lunedì abbiamo ascoltato il racconto di Pierangelo Fortunato. Attraverso le sue parole, abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione del divario esistente fra il sacrificio ed il lavoro dei pastori e quelle che vengono definite esigenze di mercato: “Noi in paese, ad esempio, abbiamo una cooperativa nella quale il latte viene pagato 51 centesimi a litro. Mediamente in Sardegna, attualmente, il prezzo va in media tra i 50 ed i 58 centesimi. E devi pensare che il latte di pecora, solo per entrare in produzione, va a 70 centesimi“, raccontava Pierangelo.

Leggi l’intervista completa qui >>>

I pastori sardi replicano a Salvini

Poche ore dopo l’intervista, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha ricevuto una delegazioni di pastori sardi. Dall’incontro è scaturita la promessa di trovare una soluzione nel più breve tempo possibile. Dell’annuncio, arrivato via social, è arrivata notizia ai pastori sardi in presidio a Thiesi, nei pressi di uno dei caseifici più importanti della regione Sardegna.

protesta_pastori_sardi_thiesi_20190215992860477034948664.jpg

Protesta pastori sardi, presidio di Thiesi

La promessa di una soluzione immediata non ha esattamente scaldato i cuori dei pastori. Lo si è evince anche dalle parole di Gianuario Falchi, uno dei massimi esponenti del Movimento dei pastori sardi: “C’è stata l’apertura del Governo a risolvere il problema. La gente non non si ritira (dal presidio di Thiesi, ndr) finché non vedrà il prezzo del latte di 1 euro più Iva scritto su un contratto”.

“Vogliamo soluzioni a lunga durata”

“Le proposte fatte sono piaciute. Ma sono a lungo termine. Loro dicono che c’è la burocrazia. Ma noi questi tempi non li abbiamo. Noi non chiediamo soldi. Vogliamo solo risolvere i problemi una volta per tutte. A lunga durata, però”, sottolinea. Come abbiamo appreso, la protesta dei pastori sardi va avanti da lungo tempo. La preoccupazione lecita è che le promesse della classe politica siano esclusivamente collegate all’imminente appuntamento elettorale: il 24 febbraio la Sardegna è chiamata alle urne per rinnovare il proprio consiglio regionale.

“Azzerare o chiudere i consorzi”

Infine, aggiunge: “E, soprattutto, chiediamo l’azzeramento dei consorzi, che non servono a niente. O addirittura la loro chiusura, dal momento che da quando ci sono, il latte ci viene pagato a prezzi da fame”, denuncia Falchi. “Noi ed Ismea (l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare, ndr) diciamo che per produrre il latte serve 1,03 euro a litro. E invece ce lo pagano 0,60 euro. Quindi, tutto il resto è debito che noi facciamo tutti i giorni”.

Sabato 16 febbraio blocco strada Olbia-Abbasanta

Per sabato 16 febbraio, è stato annunciato il blocco della Olbia-Abbasanta, dalle 9 del mattino, all’altezza di Anèla.

Leggi gli altri articoli sull’argomento:

 

 

Annunci

6 risposte »

  1. Non possono semplicemente chiedere di essere pagati di più?
    Non vedo perché lo stato debba essere interessato a transazioni economiche tra aziende.
    Se lo stato fa accordi di questo genere, allora domani chiederò allo stato di fissare una paga minima di €5’000??

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.