S'a tira

Dopo don Canuto, toto nomi per il successore

Dopo le dimissioni di don Canuto, la comunità di Pette di Gola è alla ricerca del suo nuovo sacerdote. È iniziato il toto nomi per la carica di ministro del culto canonico di Pette di Gola.

C’è tanta attesa, nella piccola comunità di Pette di Gola, per scoprire chi sarà l’erede di don Paolo Canuto. Dopo le dimissioni dell’anziano prete, le riviste di settore hanno iniziato a scandire il toto nomi per la nomina del nuovo sacerdote.

Tanti i nomi tirati in ballo per l’ambita posizione. Negli ambienti del clero, si è diffusa rapidamente la voce delle condizioni agiate in cui viveva da decenni don Canuto. Chi ha famiglia, specialmente se numerosa, sta avanzando la propria candidatura. La promessa inseguita è quella di un ingaggio da sogno. L’ambizione è quella di risollevare le sorti della fede nella piccola comunità, cuore del Parco Nazionale del Rallento e Vallo di Piano.

Il vescovo della curia competente avrebbe già dato inizio al primo giro di consultazioni. Tantissimi i dubbi e le preoccupazioni del prelato. Ma già circolano i nomi dei favoriti nella corsa al soglio pettegolese. Di seguito, i nomi degli attuali favoriti.

Toto nomi per il dopo don Canuto

Paolo Brosio. Il noto giornalista costituirebbe un elemento di rottura con il recente passato di Pette di Gola: potrebbe fungere da collante fra la comunità ed il mondo dell’informazione, ricongiungendo le vecchie fratture.

Joseph Aloisius Ratzinger. L’ex Papa dall’accento tedesco può rappresentare la scelta più in continuità con il passato: lo stesso don Canuto era stato soprannominato “il tedesco” per i suoi toni spesso burberi. Scoraggia però la sua clausola rescissoria: Ratzinger è infatti ancora sotto contratto con un’altra società, sebbene sia stato sollevato dall’incarico.

Don Matteo Minelli-Bondini. Sicuramente fra i preti più amati in circolazione. Ha dalla sua lo share. La sua capacità di fare audience è indiscussa, almeno per quanto riguarda gli impegni infrasettimanali. Il vescovo sarebbe ingolosito dalla sfida di lanciarlo anche nei fine settimana.

Antonio Conte. È il nome più in voga del momento. Abituato ad esaltare le doti individuali in funzione del gruppo, potrebbe essere l’uomo adatto a risollevare le sorti una piazza troppo spesso triste ed annoiata come quella di Pette di Gola. È propenso alla difesa tre: non lo scoraggerebbe l’eventualità di dover imbastire funzioni religiose con quattro gatti.

Ecco quindi le probabilità di ognuno dei quattro candidati.

Screenshot (96).png

Gli altri articoli di S’atira:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.